La scelta di un conto corrente bancario è molto importante per la gestione e il controllo delle spese familiari o professionali.

Oggi le banche offrono una vasta gamma di prodotti adatti a soddisfare le esigenze di ogni tipo di cliente: privato, azienda, condominio, associazione ed altri operatori.

Ogni conto varia in base al tipo e alla quantità di servizi offerti, ma non sempre i costi ne riflettono l’effettiva qualità.

 

Normalmente l’apertura di un conto bancario è sempre gratuita, ma altrettanto non si può dire per tutti i costi connessi:

 

- Canone per la tenuta del conto

- Spese per la registrazione delle singole operazioni

- Spese di liquidazione periodica

- Commissioni varie (prelievo contante, Bancomat, ecc.)

- Imposta di bollo

 

Tutte queste spese che normalmente gravano sul correntista, possono essere eliminate del tutto o considerevolmente ridotte grazie all’avvento dei conti correnti online che a loro volta sono molto variegati sia in termini di servizi che di costi:

 

Conti online gratuiti

Si tratta di tutti quei conti a canone zero che in più offrono una serie di servizi gratuiti e senza alcuna commissione.

Un esempio tipico è il Conto Corrente Arancio, il primo conto online totalmente a costo zero. L’indicatore Sintetico di Costo (ISC), infatti, è pari a zero. Ciò vuol dire che persino l’imposta di bollo è a carico di Ing Direct

 

Conti Low cost

In questa categorie rientrano tutti i conti bancari online offerti ad un canone fisso mensile molto contenuto, che generalmente comprende i principali servizi bancari.

A titolo esemplificativo si vedano le caratteristiche di:

 

Conto Corrente Che Banca: canone mensile di 1 euro e carta multifunzione per prelevare gratis in tutto il mondo

 

Genius One di Unicredit Banca: tutti i servizi bancari compresi in un canone mensile di 1 euro, più la carta Bancomat Internazionale gratuita.

Conti correnti agevolati

Questa tipologia di conti prevede l’azzeramento del canone mensile al verificarsi di alcune condizioni stabilite nel contratto. Naturalmente, sono previste diverse agevolazioni anche sulle commissioni e sui servizi bancari ed extrabancari.

 

Uno dei conti che ancora oggi rimane il più richiesto, e che rientra in questa categoria, è il

Conto Fineco.

Il canone mensile si azzera accreditando lo stipendio (ma anche facendo un versamento mensile di almeno 1.500 euro oppure per chi ha meno di 28 anni), inoltre sono previsti una serie di servizi a zero commissioni come il prelievo gratis per sempre utilizzando la carta bancomat Fineco (che ha oltretutto anche funzione di carta di credito).