Conto corrente Arancio

5 gennaio 2012 0 Commenti

Come recita il suo spot, il Conto Corrente Arancio è un conto che non teme paragoni. Soprattutto da un punto di vista dell’economicità. Non a caso il suo indicatore sintetico di costo (ISC), che permette di valutare la convenienza di un conto fornendo il suo prezzo medio di utilizzo, è pari a zero.

Nessun canone previsto, quindi, per ogni tipo di operazione: dai bonifici verso qualsiasi banca alla domiciliazione delle bollette domestiche, dai libretti d’assegni alla carta Bancomat che consente prelievi in tutta Europa senza nessuna spesa aggiuntiva e nessun canone annuo di tenuta, dall’acquisto di carburante presso tutti i distributori alla possibilità di richiedere la carta di credito Visa Oro.

Previsto solo il pagamento di un’imposta di bollo pari a 34,20 euro l’anno, che però diventa gratis se il cliente accredita sul conto mensilmente lo stipendio o la pensione, o se assicura un saldo medio trimestrale di almeno 3000 euro.

Tasso di interesse attivo: Conto Arancio

Non dimentichiamo che ING Direct offre anche il famoso Conto Arancio che, grazie alla formula innovativa di una gestione interamente on line, è in grado di assicurare rendimenti che non temono confronti e spese di tenuta conto sempre pari a zero.

E questo senza pregiudicare quelli che sono, secondo me, altri aspetti di fondamentale importanza nella valutazione di un conto online, come ad esempio la rapida disponibilità delle risorse di liquidità. Previsto, infatti, un tempo di restituzione del denaro richiesto di soli due giorni, con il calcolo quotidiano degli interessi e l’accredito annuale degli stessi.

Come aprire il conto ?

Tempi rapidi anche di apertura del conto. È necessario stampare un modulo disponibile on line, compilarlo in ogni sua parte ed inviarlo a ING Direct, insieme alla copia di un documento di identità e del codice fiscale o della tessera sanitaria.
A questo punto basterà l’accredito anche di una piccola somma dal proprio vecchio conto per attivare il Conto Corrente Arancio ed effettuare le principali operazioni. Con l’accredito dello stipendio o della pensione, oltre a risparmiare sull’imposta di bollo annuale, si potranno attivare le restanti operazioni come richiedere un libretto d’assegni a zero spese e attivare la carta di credito Visa Oro, una carta accettata in tutto il mondo.

Per quanto riguarda gli interessi, per i clienti che attiveranno Conto Arancio, scegliendo l’opzione Arancio+, ING Direct assicura un rendimento del 4,20 % sulle somme mantenute per 12 mesi.

Lascia un commento